QUALE SCEGLIERE

Spesso, e soprattutto con il primo furetto, non c'è una scelta, ma avviene un colpo di fulmine e senza che ce ne accorgiamo siamo già a casa con un "inquilino" in più.
Per i meno impulsivi, invece, si possono prendere in considerazione varie possibilità.

MASCHIO O FEMMINA?

Riguardo al comportamento non ci sono regole precise, di solito le femmine sono un pò più dolci, ma il carattere varia da soggetto a soggetto.
Se si prenderanno altri furetti in futuro, avere più maschi in casa ci comporterà per i primi periodi un pò di combattimenti per stabilire la gerarchia mentre con le femmine questo comportamento è meno frequente.
Una differenza evidente invece riguarda l'odore, i furetti interi maschi hanno un odore molto forte e in alcuni casi difficilmente sopportabile, mentre nelle furette intere femmine questo odore è meno intenso. Se castrati o sterilizzati l'odore si riduce fino quasi a sparire in entrambi i sessi. Questo intervento non è indispensabile nei maschi, mentre lo diventa per le femmine in quanto una volta in calore, se non si accoppiano, vengono colpite da anemia causata dalla alta quantità di estrogeni presenti nel sangue fino a rischiare la vita stessa.
Per riconoscere un maschio da una femmina in un soggetto di pochi mesi bisogna controllare vicino alla coda sotto alla pancia dell'animale, se è una femmina a circa un centimetro dall'ano sarà visibile la vulva mentre se è un maschio ad una distanza almeno doppia sarà visibile il pene che si mostra come una piccola escrescenza di colore rosa.

INTERO O NO? SGHIANDOLATO O NO?

Per intero si intende un animale nè castrato nè sterilizzato:

  • per castrato si intende un maschio dopo un intervento che gli ha tolto i testicoli
  • per sterilizzato si intende una femmina con le ovaie asportate
  • per sghiandolato si intendono entrambi dopo l' intervento di sacculectomia ovvero dopo l'asportazione delle ghiandole perianali, poste sotto alla coda, responsabili come avviene nelle moffette (le classiche puzzole) del cattivo odore che viene emanato quando il furetto subisce un forte spavento; questo odore non è da confondere con quello che normalmente l' animale ha, che viene secreto dalle ghiandole presenti su tutto il corpo.
Per chi non lo sapesse la tendenza dei negozi è quella di vendere un animale già castrato o sterilizzato e già sghiandolato come se questo fosse un grande vantaggio, ma se questi interventi sono stati fatti nelle prime settimane di vita possono portare alla insorgenza di patologie tumorali già dal terzo anno di vita e solitamente in negozio si trovano solo cuccioli.
La migliore cosa da fare quindi è di acquistare un animale intero e non sghianolato e valutare non prima dell'ottavo mese di vita se fare un intervento; la sghiandolazione è fortemente sconsigliata in quanto è una operazione più lunga e complicata delle altre due e il furetto rarissimamente usa le sue ghiandole e quando lo fa il forte odore sparisce in pochi minuti.
Diverso è il discorso per la castrazione e sterilizzazione: nel primo caso, si può decidere di intervenire poichè il maschio, raggiunta la maturità sessuale, avrà un odore forte, marcherà il suo territorio con la sua urina e in mancanza di femmine disponibili cercherà di accoppiarsi con tutto ciò che potrà compresi pupazzetti di peluche e cose simili; nel secondo caso, la sterilizzazione della femmina è indispensabile nel caso non le si volessero far fare cuccioli, infatti se una femmina in calore non si accoppia, tende a sviluppare un'alta quantità di globuli bianchi con conseguenze pericolose per la sua stessa vita.

 

MASCHERINA, ALBINO O SIAMESE?

 

I tre sopra indicati sono i tipi più diffusi di mantelli che i possono trovare in Italia e sono facilmente identificabili:
mascherina
Mascherina o per gli americani sable è senz'altro il più diffuso e quello che a prima vista fa innamorare, il pelo del corpo è di colore marrone, nelle zampe è più scuro e attorno agli occhi come dice il nome ha una specie di maschera.
albino
Albino, mantello completamente bianco ed occhi colore rubino. Questa ultima caratteristica purtroppo lo fa meno apprezzare da molti e per questo motivo sono molto ricercati i furetti bianchi con occhi neri che sono molto rari in Italia.
Se lasciato intero il pelo anzichè candido risulta essere più giallastro.
siamese
Siamese, simile all'albino, ma con occhi neri e zampa quasi interamente beige, può avere la testa bianca o con una accennata mascherina.

Le varietà sono comunque molte, purtroppo a volte frutto di accoppiamenti tra consanguinei, pratica che come si può immaginare può portare a rischi per la salute dell' animale.